La congelazione degli alimenti

Da non confondere con la surgelazione che è una congelazione rapidissima grazie alla quale gli alimenti arrivano a -18°C con estrema rapidità e che è soggetta ad una precisa legislatura e che come metodo è di gran lunga superiore in quanto l’alimento conserva in quantità elevatissima le sostanze nutritive in esso presente. 

La congelazione è comunque il sistema casalingo più pratico, sicuro e di lunga durata per conservare i vari cibi.
La temperatura molto bassa non cambia, come molti pensano, il sapore mentre altri sistemi di conservazione (sale, olio, essiccazione ecc.) lo fanno.

Regole base:


– Congelare solo prodotti freschi e integri.
– Non congelare un alimento vicino alla scadenza con l’idea che così si conservi di più.

- Non ricongelare un alimento scongelato precedentemente.

- Etichettare sempre i prodotti.

Preparazione:
– Congelare dosi che poi, scongelando, useremo completamente.
– Introdurre in sacchetti idonei e ben chiusi per far sì che l’alimento non si ossidi.
– Non mettere nel congelatore nello stesso momento molti alimenti perché la congelazione rallenta.

Tempi di conservazione:
Piatti pronti: 1/3 mesi
Carne: 8/12 mesi
Pesce: 6/8 mesi
Frutta anche sciroppata: 12 mesi

Decongelare
La regola è farlo lentamente mettendo l’alimento prima nel frigorifero e poi a temperatura ambiente.
Mai scongelare con il calore perché la qualità subirebbe danni irreversibili.
Esistono dei forni a microonde dotati dell’apposto programma per scongelare e sono veramente l’ideale.
Gli alimenti che devono cuocere a fuoco basso possono essere scongelati direttamente in fase di cottura.



Alimenti che possono essere congelati
:
Carne, pollame, pesce, frutta, verdura, ragù, zuppe e pane sono gli alimenti noti idonei alla congelazione ma ce ne sono molti altri.

Vediamone alcuni.


AGRUMI

Sbucciateli e divideteli in spicchi. Fasciateli nella pellicola, chiudete molto bene e congelateli. La stessa cosa la potete fare con il loro succo usando le vaschette del ghiaccio.
Conservazione di agrumi e loro succhi: 6 mesi

BURRO

Lasciando la confezione intatta mettete il panetto di burro nel sacchetto freezer. Potete anche estrarlo dalla confezione e tagliarlo in pezzetti per poterli utilizzare singolarmente.

Conservazione:

– burro al naturale fino a 6 mesi
– burro salato fino a 3 mesi
– burro aromatizzato non più di 1 mese.

CAFFE’

Versatelo nella vaschetta per il ghiaccio e quindi introducete la vaschetta nel sacchetto freezer.

Conservazione: 1 mese


ERBE AROMATICHE
Ad esempio erba cipollina, cerfoglio, aneto, prezzemolo, dragoncello, basilico e coriandolo.

Lavate bene le erbe sotto acqua corrente fredda, asciugatele, staccate le foglie e tritatele.

Sistematele nella vaschetta per il ghiaccio ed introducete la vaschetta nel sacchetto freezer.

Conservazione: 2 mesi.

FORMAGGIO

Parliamo di formaggi stagionati. Quelli freschi o cremosi non si possono congelare.
 Quindi potremo congelare, ad esempio: Fontina, Pecorino e Parmigiano.

Vanno tagliati in pezzi di peso non superiore a 200 grammi.

Avvolgete i pezzi singolarmente nella pellicola e poi inseriteli nei sacchetti freezer (anche più di un pezzo.)

Conservazione: fino a 3-6 mesi.

PATATE

Benché non si possano conservare in frigo si possono invece congelare.

Sbucciatele, lavatele ed asciugatele.
Tagliatele a pezzi o lasciatele intere.

Fatele bollire circa 5 minuti e fatele raffreddare.

Mettetele nei sacchetti freezer.

Potete congelare anche le patate arrosto ed il purè
.
Conservazione: fino ad 1 anno

POMODORI

Crudi possono essere utilizzati solo per realizzare sughi, non per essere consumati direttamente.
I migliori da congelare sono quelli presenti sul mercato da giugno ad ottobre.
Staccate i gambi ed i piccioli, lavateli ed asciugateli e tagliateli a metà o a quarti e inseriteli nei sacchetti freezer.

Potete anche sbollentarli, sbucciarli e “passarli” ottenendo una purea che cuocerete senza condimenti per circa 5 minuti a fiamma bassissima.

Raffreddate ed inserite nei sacchetti freezer.
Conservazione: fino ad 1 anno

VINO

Può essere utilizzato in seguito solo in cucina
.
Usate le vaschette per il ghiaccio.

Conservazione: circa 6 mesi


II CIBI CHE NON SI POSSONO CONGELARE
Alimenti ricchi di acqua e grasso.
Uova e alimenti a base di uova.
Insaccati.
Pesce non freschissimo.



Ti è piaciuto l’articolo? Se vuoi iscriviti alla mailing list e riceverai un avviso quando ne pubblicherò uno nuovo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: