Cappone di Morozzo al forno (Piemonte)

Il cappone è un gallo che viene castrato all’età di circa due mesi.

Le origine della castrazione ci rimandano all’antica Cina, per arrivare poi ai Greci e ai Romani.

E’ interessante sapere che nel 162 d.C. a Roma venne emanata la “Lex Faunia” nella quale si vietava di allevare le galline per la carne perché per farle ingrassare ci sarebbe stato un eccessivo consumo di cereali.
Per cui il popolo ricorse alla castrazione dei galli che crescevano del triplo del volume delle galline senza eccedere nel consumo di cereali.
Nel Medioevo la carne di cappone era pregiatissima e riservata (guarda caso) ai ricchi.

Pur essendo una carne consumata in tutto il Mondo, Francia, Spagna ed Italia ne hanno il primato. In Italia il cappone è prevalente in Piemonte, Lombardia, Friuli, Toscana e Marche).

Il cappone di Morozzo al forno appare sulle tavole natalizie Piemontesi e quindi fa parte dei Piatti del Natale Italiano

Ingredienti per 6/8 persone

Cappone 1 da 3 Kg
Rosmarino 2 rametti
Timo due rametti
Salvia 2 rametti
Limone non trattato mezzo
Aglio 3 spicchi
Pepe in grani 7
Olio EVO q.b.
Sale q.b.
Pepe nero macinato q.b.
Vino bianco secco 1 bicchiere
Brodo di pollame 1 bicchiere

Mescolate olio, sale e pepe macinato e con il composto ottenuto “massaggiate” generosamente il cappone.
Introducete all’interno del cappone il rosmarino, il timo, la salvia, il pepe in grani ed il limone.
Per tenere unite al corpo del cappone ali e cosce legatelo con uno spago da cucina.

Mettete il cappone in forno preriscaldato a 180°C e, quando sentite che inizia a sfrigolare, sfumate col vino e poi versate il brodo.

Per i tempi di cottura rifatevi a questo schemino.
Regola base: tempo di cottura a 180°C ogni Kg di cappone = 40/45 minuti
Tempo di cottura per un cappone di 3 Kg = circa 2 ore
Tempo di cottura per un cappone di 4 Kg = circa 2 ore e 40 minuti
Tempo di cottura per un cappone di 5 Kg = circa 3 ore

Cuocete avendo cura di irrorarlo con il sugo di cottura perchè non asciughi.
A metà cottura coprite il cappone con un foglio di alluminio per permettere alla parte interna di cuocere ed impedire che quella esterna si bruci.
Cinque minuti prima del termine della cottura levate l’alluminio.
Per controllarne la cottura ricorrete alla prova dello stecchino.
Quando lo stecchino verrà estratto facilmente e risulterà asciutto il cappone sarà cotto.
Potete servirlo accompagnandolo con salse, o verdure o un contorno a vostro piacere.

 

Ti è piaciuto l’articolo? Se vuoi iscriviti alla mailing list e riceverai un avviso quando ne pubblicherò uno nuovo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: